Otite bollosa emorragica dopo influenza

Vorrei sottoporre alla vostra cortese attenzione un problema che ho da ormai 1 mese. Dopo aver contratto un'influenza, mi è stata diagnosticata un'otite bollosa con fuoriuscita di sangue. Terapia: 7 g di augmentin e poi 6-7 giorni di Froben sciroppo come antiinfiammatorio. Alla visita dall'otorino, l'otite bollosa era guarita, ma continuo tuttora (dopo 3 settimane dall'antibiotico) ad accusare dolori all'orecchio, tempia, emicrania e rigidità mascellare. Dalle analisi del sangue risulta tutto normale (VES, PCR, emocromo, ...). Solo una TAS = 361.
L'otite bolloso emorragica è un'otite influenzale molto fastidiosa; se l'otoscopia è normale, non avverte sensazione di pienezza auricolare, non ha ipoacusia, a distanza di 3 settimane và considerata la possibilità che l'otalgia abbia una causa diversa. Torni dal suo otorino di fiducia che, probabiilmente, le farà fare un esame audiometrico e timpanometrico o quello che riterrà necessario.
Prof. Davide Tufarelli, IRCCS San Raffaele Pisana
Vuoi contattare i nostri esperti?
Effettua il login o crea un nuovo account.