Allenare la mente si può, basta volerlo

Barbanti: "Risultati immediati in sole tre settimane"

Mente arrugginita dal  tempo che avanza e dallo stress giornaliero? Bastano pochi e semplici esercizi per migliorare la nostra efficienza cognitiva.

«Sfatiamo un mito: l’età non conta. Se abbiamo la sensazione che la nostra memoria stia perdendo smalto non dipende dagli anni ma dalle nostre abitudini quotidiane che ci fanno utilizzare al minimo le nostre funzioni dinamiche». Lo spiega il Prof. Piero Barbanti, neurologo dell’IRCCS SR Pisana. «Oramai», argomenta il medico, «scriviamo solo per firmare e leggiamo pochissimo il corsivo. Usiamo sempre di più  la memoria procedurale, ovvero il come si fa  e, sempre meno, la memoria dichiarativa, ovvero quella legata ai fatti e agli episodi».

 

La soluzione? Dormire quando il fisico lo richiede e non quando decidiamo noi e fare alcuni esercizi per spazzare via la ruggine.

«In sole 3 settimane i risultati saranno immediati», assicura Barbanti che consiglia di recarsi  al lavoro facendo ogni giorno un itinerario diverso, magari senza navigatore. Telefonare senza utilizzare la rubrica del cellulare. Perché non è vero che facciamo fatica a ricordare i numeri, semplicemente abbiamo disimparato a ricordarli. E ancora di eliminare l’agenda elettronica e tutte quelle applicazioni che ci ricordano di fare qualcosa. Basterà utilizzare delle sigle, meglio se associate a rime come pensare a MERI per ricordare “meccanico riunione".

Tags

curiosità.
Vota questo contenuto
Commenti

Pubblica un commento

Captcha