Pillole di Medicina

a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

Femore (frattura di)

La regione collo del femore è la più esposta alle fratture, a causa della sua conformazione e del carico del peso corporeo a cui è sottoposta. Durante l’età giovanile e adulta queste condizioni avverse sono compensate dal buon grado di calcificazione delle ossa. Al contrario, nell’età avanzata, a causa della graduale diminuzione della quantità del tessuto osseo (osteoporosi senile) e dei cambiamenti della sua composizione minerale, particolarmente per quanto riguarda il calcio (osteomalacia), la regione del collo femorale risulta considerevolmente indebolita. Le fratture del collo del femore sono infatti, le fratture più frequenti nell’uomo e nella donna dopo i settanta anni.
Vota questo contenuto
↓ espandi

Fibrosi polmonare

La fibrosi interstiziale diffusa è conseguente all’accumulo di fibre di asbesto nel polmone. Le sue caratteristiche anatomo-patologiche non differiscono da altre fibrosi. È considerata entità patologica eziologicamente distinta, qualora vi sia evidenza di esposizione all’asbesto, specie se dimostrata dal reperto di fibre o corpuscoli ferruginosi nel parenchima polmonare. Il quadro anatomo-patologico caratteristico è costituito da una fibrosi parenchimale lineare e reticolare, più evidente ai lobi inferiori. La diagnosi deriva dall’insieme dei segni clinici, radiologici, funzionali e di laboratorio.
Vota questo contenuto
↓ espandi

Fisiatria

Specialità medica che si occupa della cura e riabilitazione (terapia riabilitativa) di malattie, soprattutto di tipo traumatico, vascolare o degenerativo, mediante l'impiego di metodi fisici (calore, luce, campi magnetici, elettricità), apparecchi meccanici o manipolazioni.
Vota questo contenuto
↓ espandi

Freezing

Il Freezing, ovvero il blocco improvviso dei piedi mentre il resto del corpo tende ad avanzare, sia all'inizio che durante la deambulazione, è caratteristico della malattia di Parkinson. Si presenta in particolare quando il paziente deve cambiare direzione di marcia o passare attraverso spazi ristretti.

Vota questo contenuto
↓ espandi

Fribromialgia

La fibromialgia comprende diversi disturbi, tutti caratterizzati da dolore sordo e rigidità dei tessuti molli, compresi muscoli, tendini e legamenti.
Per questa patologia sono state utilizzate varie definizioni, come fibromialgia generalizzata, sindrome fibromialgica primaria, sindrome fibromialgica secondaria, sindrome fibromialgica localizzata e sindrome dolorosa miofasciale, ciascuna con differenti connotazioni. In passato, queste patologie sono state definite collettivamente fibrosite o fibromiosite ma, dal momento che non sono processi infiammatori, il suffisso ite è stato soppresso.
Nella fibromialgia generalizzata, che è circa 7 volte più frequente nelle donne che negli uomini, il dolore e la rigidità sono diffusi in tutto il corpo.

Vota questo contenuto
↓ espandi