L’IRCCS San Raffaele Roma: prima realtà del settore sanitario in Italia ad aver ottenuto l'attestato “IMQ COVID-19 Restriction”

L’IRCCS San Raffaele Roma ha ottenuto dall’Istituto italiano del Marchio di Qualità (IMQ) l’attestato IMQ COVID-19 Restriction - Health Care.


Il documento rilasciato attesta che l’IRCCS San Raffaele Roma ha implementato e messo in atto le misure per mitigare il rischio di diffusione del Coronavirus Sars-Cov-2 presso i luoghi di lavoro, in conformità a quanto previsto dallo Schema IMQ. In particolare, i luoghi di lavoro verificati riguardano le seguenti articolazioni dell'Istituto romano: la parte assistenziale, ambulatoriale, della ricerca scientifica e il Centro di riabilitazione neuromotoria.


“Sin dall’inizio della pandemia ci siamo adoperati per attuare al meglio tutte le misure predisposte dal Governo e dagli enti territoriali preposti per salvaguardare i pazienti, il personale e in generale gli ambienti di lavoro” ha detto il Presidente del Gruppo San Raffaele Roma, Carlo Trivelli.


Lo schema messo a punto da IMQ, una delle più importanti realtà italiane nel settore della valutazione della conformità, è finalizzato a monitorare e verificare, nelle diverse realtà, la corretta applicazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro.


"L’IRCSS San Raffaele è in Italia, la prima realtà del settore sanitario ad aver ottenuto l'attestato IMQ COVID-19 Restriction - Health Care" - ha dichiarato Flavio Ornago, direttore della Business Unit Sistemi di Gestione di IMQ - "una testimonianza di trasparenza e di un grande senso di responsabilità nei confronti della collettività che dimostra come la società non solo si sia adoperata per porre in essere tutte le misure di sicurezza necessarie, ma abbia voluto farle verificare da un organismo di terza parte indipendente".

Vota questo contenuto

Documenti allegati